Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

// ... archivio

In evidenza

RSS
15

Bullo in Rete – Le Chiavi della Città

Il Progetto Bullo in Rete, progetto di prevenzione in tema di Bullismo/Cyberbullismo, realizzato dall’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.), in collaborazione con l’Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze e in partnership con il Centro Giustizia Minorile per la Toscana e l’Umbria (CGM), il Quartiere 1 del Comune di Firenze, affiancati dal Media Partner Radio Toscana, ha ottenuto un’importante riconoscimento dal Comune di Firenze. Infatti, è uno dei Progetti fiorentini  che ha vinto il bando Le Chiavi della Città.

La presentazione di Bullo in Rete, assieme ad altri progetti vincitori dell’Offerta Educativa e Formativa (AA.SS. 2017-2019), sarà ospitata lunedì 18 settembre 2017 alle ore 17:00, dal Comune di Firenze all’interno del Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio.

A partire dal mese di ottobre, tre le azioni progettuali:

  • l’attivazione di una formazione ad hoc rivolta agli Istituti scolastici del Quartiere 1, per un totale di 30 classi, 15 per le scuole primarie e 15 per le scuole secondarie di I grado. Le iscrizioni per gli Istituti Scolastici sono aperte sulla piattaforma online: http://www.chiavidellacitta.it/cerca-un-progetto/;
  • l’attivazione di uno sportello di ascolto gratuito per docenti, formatori e genitori aperto il martedì e il giovedì dalle ore 15:00 alle ore 18:00, presso la sede di O.N.A.P. in via San Gallo 105;
  • l’attivazione di una linea telefonica dedicata con il numero: 345 59 45 221, fruibile dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00.

Da scaricare

Fenomeni settari, strategie condizionanti, culti abusanti e tecniche di contrasto

Il Seminario “Fenomeni settari, strategie condizionanti, culti abusanti e tecniche di contrasto”, si inserisce all’interno del percorso del Master Universitario di II Livello in Psicopatologia Forense e Criminologia, dell’Università di Firenze.

L’evento si prefigge di approfondire i sottili e subdoli meccanismi di riforma del pensiero, del controllo delle emozioni e del comportamento che stanno alla base della prassi dei “culti abusanti”, che procedono annullando le conoscenze dell’adepto per ricostruirne altre, conformi all’ideologia del leader.

Infatti sono molteplici le tecniche di persuasione o condizionamento mentale che i leader di questi culti mettono in atto per mantenere il potere sui propri adepti.

Da scaricare

Edu-bulling

Il Corso Interdisciplinare di Aggiornamento Professionale Edu-Bullying (Avviso Pubblico n.1/2016 del 6-12-2016 – CTS L. Einaudi, Pistoia), nasce con l’obbiettivo di formare i Dirigenti scolastici e Docenti sul tema del bullismo/cyberbullismo: un aggiornamento volto a potenziarne gli strumenti professionali/ educativi sul tema dell’aggressività minorile e le dinamiche di gruppo ad essa spesso collegate.

Un contributo sotteso a favorire e potenziare lo “sviluppo della cultura alla legalità nel quadro delle azioni di prevenzione e di contrasto del disagio giovanile”, in linea con con le “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del bullismo/cyberbullismo” (DDL. S. 1261-B); di cui la formazione a doc dei docenti è uno degli step principali per attuare una ricaduta positiva sugli alunni e sulla rete sociale di riferimento.

La formazione in aula comprende 10 moduli, di 3 ore ciascuno (suddivise in una parte teorica e una pratico-laboratoriale), per un totale di 30 ore a Istituto Scolastico interessato. Le sedi del corso sono il CTS L. Einaudi di Pistoia e l’Istituto Alberghiero F. Martini di Montecatini.

Ogni modulo si realizzerà in orario pomeridiano (h 15:00/h 18:00) per classi di massimo 35 discenti.

Da scaricare

 

 

Il Fenomeno del Bullismo/Cyberbullismo

L’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.) in partnership con l’Istituto Comprensivo San Casciano Val di Pesa e con il Comune di San Casciano Val di Pesa, ha realizzato il “Progetto Scuola. Il fenomeno del Bullismo/Cyberbullismo”.

Il progetto è volto a far acquisire competenze interpersonali finalizzate alla “coesione sociale e alla cittadinanza attiva”, nonché un aggiornamento per docenti e genitori.

Il Progetto Scuola sarà presentato in occasione del Seminario aperto alla popolazione e che si svolgerà sabato 4 Febbraio 2017, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, presso l’Auditorium del Chianti Banca, piazza Arti e Mestieri, 1, San Casciano Val di Pesa.

 

Da scaricare

Cyber Bullismo 2.0: una sfida educativa

L’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.) in partnership con l’Istituto Scolastico Leonardo da Vinci di Pistoia, a conclusione del Progetto Scuola interventi su Bullismo e Cyber-bullismo, ha organizzato un Seminario di Studi rivolto a docenti e genitori sul tema “Cyber Bullismo 2.0: una sfida educativa”.

L’incontro si svolgerà Venerdì 20 Gennaio, dalle ore 17:00 alle ore 19:00, presso la Scuola Primaria “G. Rodari”, via G. Rodari – Candeglia, Pistoia.

I temi trattati spazieranno dal cybercrimes al cyberbullismo, dal cyberstalking al grooming, fino al fenomeno sempre più diffuso del sexting.

Ingresso Libero.

 

Da scaricare

Sogno con Cena

Il Sogno creativo è un percorso di scoperta o riscoperta del Benessere, della Conoscenza e Consapevolezza tramite un’esperienza multisensoriale. Con il sogno guidato a tema si ottiene un’amplificazione delle sensazioni, emozioni, ricordi, ma anche della conoscenza e della condivisione.

L’obiettivo che si vuole raggiungere è quello di acquisire maggiore consapevolezza del potere trasformativo della nostra mente attraverso il riconoscimento delle immagini (recuperate o trasformate), delle emozioni vissute; ma anche della possibilità di risoluzione di conflitti interiori e di disagio attraverso una creatività riscoperta e vicina.

Il sogno condiviso è un’esperienza di gruppo che rimette al centro il mistero, l’immaginazione, la fantasia, le varie e/o nuove soluzioni possibili. È un’esperienza di coscienza transpersonale, che rimanda all’origine dell’uomo (il cerchio attorno al fuoco con i racconti e gli ascolti in gruppo). Sostenuto dalla musica e da una storia che fa da cornice, si cerca di stimolare l’interscambio onirico nel qui ed ora. Sganciandosi da ogni tipo di interpretazione viene valorizzata la comunicazione e la libera espressione.

Alla fine di ogni Sogno guidato è allestita per gli astanti la cena collettiva, assieme ai conduttori.

La partecipazione è riservata ai soci O.N.A.P., i non soci possono scaricare il modulo di adesione associativa, assieme alla Scheda di Iscrizione al percorso “sognante”. L’adesione associativa permetterà di partecipare a tutti gli eventi che O.N.A.P. organizza durante il corso dell’anno.

Per Iscriversi e/o Associarsi usare i moduli in allegato. Il pagamento sarà effettuato ad iscrizioni terminate (solo nel caso si sia raggiunto il numero richiesto di iscrizioni ad incontro), tramite le informazioni che saranno inviate per mail agli iscritti.

Le Iscrizioni si chiudono il 6 gennaio 2017. Per maggiori informazioni sul percorso “Sogno con Cena” leggere il programma in allegato.

Da scaricare

Koinonia SaperEssere-SaperFare: Burn-out

L’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici, in partnership con Università degli Studi di Firenze – Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia e il Ministero della Giustizia – Centro per la Giustizia Minorile per la Toscana e l’Umbria ha organizzato un corso formativo sul Burn-out.

Il corso fruibile tramite il progetto Koinonia. SaperEssere-SaperFare, di durata biennale (2016-2017), ha l’obiettivo di formare attraverso adeguati elementi di conoscenza gli operatori che intervengono sia nel settore socio-educativo-sanitario sia coloro che svolgano una professionalità nell’area della relazione d’aiuto in contesti caratterizzati da alto livello di Stress emotivo-relazionale, quale, tra gli altri, il contesto giudiziario, della Regione Toscana.

Le competenze che si intendono far acquisire sono: individuare gli ambiti dove si sviluppa e riproduce lo stress; identificare gli strumenti di prevenzione e gestione degli stati ansiogeni; acquisire adeguate competenze di comunicazione efficace.

Oltre agli approfondimenti teorici, verranno utilizzati strumenti di apprendimento esperienziale. Inoltre i partecipanti saranno invitati a portare esempi concreti tratti dalla propria esperienza ed a partecipare attivamente alle attività proposte in aula.

Il corso è stato accreditato dell’Azienda Sanitaria di Firenze (ASL) per 12 ECM e dall’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Toscana (OAS) per 12 CF.

Destinatari del corso sono: operatori socio-sanitari: medici, paramedici, personale infermieristico; Forze dell’Ordine; operatori penitenziari, psicologi, psicoterapeuti, insegnanti, educatori, mediatori, counselors, operatori di comunità etc., in quanto soggetti impegnati a stretto contatto con situazioni di relazione di aiuto sia in ambito sanitario, giudiziario o istituzionalizzato, scolastico etc.

Il Corso si aprirà attraverso un Seminario inaugurale, che si terrà il 2 Aprile (ore 10-13) presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Firenze-Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia, via Laura, 48 – Firenze; sede del corso stesso.

Per iscriversi servirsi della Scheda di Iscrizione sottostante seguendo le indicazioni in essa riportate, ed inviarla entro e non oltre il 30 marzo 2016: via e-mail a info@onap-italia.org
 oppure al Fax 055.49.61.61

Da scaricare

Navig@re InFormati. Bullismo/Cyberbullismo: una sfida educativa

Navig@re_Informati_InternaL’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.), in partnership, con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca-Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e il Ministero della Giustizia, Dipartimento per la Giustizia Minorile-Centro per la Giustizia Minorile per la Toscana e l’Umbria, ha organizzato il Seminario: “Navig@re InFormati. Bullismo/Cyberbullismo: una sfida educativa”.

L’evento si svolgerà il 10 ottobre 2015, (dalle ore 9:00 alle ore 13:30), presso la Sala Brunelleschi del Palagio di Parte Guelfa.

Il Seminario si svolge all’interno del Progetto di Formazione “Paideia – Navig@re InFormati”, rivolto al personale docente di ogni ordine e grado della Regione Toscana.

Progetto che ha ottenuto il Patrocinio di: Comune di Firenze, Regione Toscana, Università degli Studi di Firenze, Polo Universitario di Prato. Con il contributo di: Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Considerato il particolare interesse che l’argomento trattato riveste per l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, i docenti interessati al Seminario, compatibilmente con le esigenze di servizio e di continuità dell’insegnamento, sono esonerati dall’obbligo di servizio per il periodo suddetto.

Da scaricare

 

Progetto ScuolaSbroc

ScuolaSbrocIl Progetto “No Bulls Be Friends” è nato da un’intesa tra il Dipartimento Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’Unione delle Province d’Italia (UPI).

No Bulls Be Friends” è promosso dall’UPI e finanziato nell’ambito del Programma Azione ProvincEgiovani (APG) 2014, ed ha come obiettivo principale sensibilizzare, attraverso l’arte del teatro, le nuove generazioni sul fenomeno del bullismo al fine di promuovere una cultura del rispetto e dell’accettazione di sé e dell’altro.

Nell’ambito di tale iniziativa, la Provincia di Prato è promotrice e capofila, nonché co-finanziatore del Progetto “ScuolaSbroc”.

Il Progetto prevede sia percorsi educativi che laboratori teatrali con l’obiettivo di prevenire il bullismo e promuovere la cultura del rispetto.

I destinatari del progetto sono gli studenti delle scuole superiori. Agli studenti sono dedicate attività laboratoriali teatrali per stimolare la creatività, percorsi educativi su aspetti psicologici, relazionali, giuridici e sull’uso consapevole dei social network, proiezioni di film con dibattito per stimolare la consapevolezza e la riflessione.

Altre azioni informative aperte al pubblico saranno destinate ai giovani in generale, attraverso il coinvolgimento delle associazioni giovanili, e agli adulti, in particolare genitori e insegnanti. Sarà realizzato anche materiale informativo-educativo da diffondere sia all’interno delle scuole che tramite le associazioni giovanili e gli altri partner.

Il progetto si compone di un variegato ventaglio di attività tese ad affrontare il fenomeno del bullismo da diversi punti di vista (psicologico, relazionale, sociale) con focus e approfondimenti su aspetti specifici che contraddistinguono il mondo giovanile (sviluppo della creatività, uso dei social network e delle tecnologie digitali) e il contesto territoriale pratese (massiccia presenza di migranti, conflitto sociale).

Ampio è infatti il ventaglio dei partner del progetto: Asl 4, associazioni PPP/Spazio Compost, Cieli Aperti, Teatrificioesse, Il Pentolone, la cooperativa Alambicchi, le scuole Dagomari, Datini, Marconi, Copernico, il centro per la Giustizia Minorile per Toscana e Umbria e l’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.).

Da scaricare

Navig@re inFormati – Progetto Paideia

Navig@re_Informati_InternaIl progetto ha l’obiettivo di formare, attraverso adeguati elementi di conoscenza, il personale docente degli Istituti Scolastici di ogni Ordine e Grado della Regione Toscana e informare famiglie, su come e con quali strumenti indirizzare i ragazzi, nell’affrontare i pericoli e i rischi che Internet può nascondere.

I tecnoagers (nativi digitali) possono essere vittime e carnefici nello stesso tempo.

Possono commettere reati (violazione diritto d’autore mediante scarico di musica/film protetti da copyright, violazione della privacy mediante la pubblicazione di video online, diffamazione, produzione e diffusione di materiale pedopornografico, etc); o possono essere oggetto di fenomeni quali l’adescamento (pedofilia online), l’esposizione a filmati a sfondo sessuale nei confronti di adulti e minori; oppure di truffe online (phising), atti di cyberbullismo da parte di amici in Chat/Blog.

Non è possibile ignorare simili reati, invocando la libertà di espressione o la semplice “ignoranza” intesa come non conoscenza di quanto accade quotidianamente sotto agli occhi di tutti.

È vero che la maggior parte dei router domestici contiene una sezione personalizzabile dedicata al filtraggio dei contenuti in cui può essere inserita una lista di siti da bloccare, ma tale prassi non è così efficace in quanto facilmente aggirabile con le conoscenze informatiche che i ragazzi possono possedere.

Il vero filtro è l’educazione. In questa prospettiva desideriamo delineare gli strumenti per la realizzazione di una nuova forma di Paideia, di un’Educazione che sia prima di tutto conoscenza profonda, recupero di buone prassi e potenziamento delle figure docenti e genitoriali, al fine di incrementare un recupero della nostra più profonda umanità.

Paideia è perciò non tanto la pedagogia come mezzo per un traguardo formativo, quanto piuttosto il fine stesso dell’educazione, l’ideale di perfezione morale, culturale e di civiltà cui ogni uomo deve tendere. Il raggiungimento di questa nuova forma di consapevolezza che proponiamo con questo percorso formativo è frutto di un processo continuo che impegna tutto l’uomo, tutte le generazioni. Un processo educativo volto ad armonizzare l’individuo con il mondo al quale appartiene, indipendentemente dall’età che ha o al gruppo generazionale di appartenenza.

Partner del Progetto

  • O.N.A.P. Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (Ente Promotore)
  • Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca ‑ Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana
  • Ministero della Giustizia ‑ Dipartimento per la Giustizia Minorile Centro per la Giustizia Minorile per la Toscana e Umbria

Destinatari del corso

Docenti, dirigenti scolastici, delle Scuole di ogni ordine e grado della Regione Toscana, e genitori dello stesso Territorio.

Da scaricare

 

Ciclo di seminari “InsanaMente/L’uomo, la società e i suoi vizi”

Corso InsanaMenteL’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici in partnership con il Centro Scuole Counseling e Psicoterapia ha organizzato il ciclo di seminari “InsanaMente/L’uomo, la società e i suoi vizi”.

Sabato 20 settembre 2014 (ore 10.00 – 13.00/14.30 – 17.30), si apre una prima serie di incontri di natura seminariale, aventi ad oggetto le tematiche dell’abuso, del plagio, della violenza agita su soggetti a rischio e delle forme di devianza giovanile, a partire dall’assunto secondo il quale la prevenzione e il contenimento delle condotte criminali richiedono lo studio dei fenomeni, delle aberrazioni socio-culturali che hanno contribuito a provocarle nonché l’elaborazione di idonee strategie in favore delle vittime.

Questo primo ciclo si articola in 5 moduli tematici, della durata di 6 ore ciascuno, per un monte ore complessivo pari a 30 ore. L’intero percorso formativo prevede 30 (trenta) crediti AssoCounseling (6 (sei) crediti AssoCounseling a modulo). Sono stati richiesti i crediti all’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Toscana.

L’iscrizione all’intero percorso formativo è di € 300,00. È possibile iscriversi anche ai singoli moduli, in questo caso il costo è di € 70,00 a seminario.

Per i soci di AssoCounseling O.N.A.P. e C.S.C.P., è previsto uno sconto del 10%.

Per le iscrizioni scaricare e compilare la scheda dal sito e inviarla, assieme al documento del bonifico, per Fax 055 – 26 48 389 oppure per posta a info@cscp.it

Da scaricare

Progetto “Disagio e nuove dipendenze”

comune-prato-stemmaIl comune di Prato (Assessorato alla istruzione Pubblica), nell’ambito dell’ampliamento dell’offerta formativa, incarica l’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici di svolgere attività educative, attraverso il Progetto “Disagio e nuove dipendenze”, nella scuole del suo Comune.

Tale programmazione, organizzazione e supporto di interventi, da fare nelle Scuole secondarie di I° grado, si svolgono sull’accoglimento, da parte della Comune di Prato, del Progetto presentato dall’O.N.A.P. considerato in “grado di soddisfare, proponendo interventi nelle classi, le richieste avanzate dalle scuole.

Il progetto intende dare una particolare attenzione ai fenomeni di devianza e di disagio riconducibili alle c.d. Nuove Dipendenze (New Addictions) che si riscontrano in fasce sempre più basse di età, comprendono tutte quelle nuove forme di dipendenza in cui non è implicato l’intervento di alcuna sostanza chimica.

Da scaricare

Seminario “Persuasioni Pericolose. Culti abusanti, manipolazione mentale e counseling”

Persuasioni Pericolose CounselingL’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.) in partnership con il Centro Scuole Counseling e Psicoterapia, a grande richiesta, sono lieti di riproporre il Seminario di Formazione e Aggiornamento Professionale “Persuasioni Pericolose. Culti abusanti, manipolazione mentale e counseling”. L’incontro si terrà il 18 gennaio 2014, in via Ricasoli, 7 – Firenze, presso la scuola C.S.C.P.

Il Seminario intende indagare i sottili e subdoli meccanismi di riforma del pensiero, del controllo delle emozioni e del comportamento che stanno alla base della prassi dei “culti abusanti”, che procedono annullando le conoscenze dell’adepto per ricostruirne altre, conformi all’ideologia del leader.

Verranno affrontate le tecniche e le modalità in cui si verifica, sistematicamente e consapevolmente, una manipolazione e un controllo mentale da parte di un leader.

Il Seminario intende porre l’attenzione sulle implicazioni emotivamente significative legate al condizionamento mentale al fine di sensibilizzare i professionisti ad acquisire strumenti operativamente utili per sostenere adeguatamente una relazione con individui, gruppi o famiglie che manifestano problemi legati al condizionamento mentale e alla sudditanza ad un leader.

Il seminario è accreditato AssoCounseling e prevede 4 Crediti Formativi
 
L’incontro è gratuito, è richiesta la prenotazione mediante e-mail a info@cscp.it o telefonando allo 055/294670.

Da scaricare

Corso di Formazione ed Aggiornamento Professionale “Profili Criminali: culti distruttivi, simbologia e rituali”

Profili CriminaliL’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.) in partnership con la Polizia di Stato ha organizzato il Corso di Formazione ed Aggiornamento Professionale “Profili Criminali: culti distruttivi, simbologia e rituali”, rivolto alla formazione del corpo di polizia della Questura di Bologna.

Il corso si svolgerà il 3-4-5 dicembre 2013, dalle ore 8.30 alle 13.30, presso la Questura di Bologna “Sala Petri”, via Bovi Campeggi, 13/3.

Attraverso l’azione formativa professionale, il Corso ha l’obiettivo di fornire una preparazione interdisciplinare volta all’acquisizione di competenze e strategie di intervento utili alla comprensione della criminogenesi e criminodinamica dell’evento reato all’interno di strutture gruppali deviate.

Le attività di approfondimento sono, così, proiettate verso i problemi della sicurezza urbana, in un ottica di difesa sociale.

Da scaricare

Centro Universitario di Formazione sulla Sicurezza (RSM)

 L’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.), è lieto di presentare il Centro Universitario di Formazione sulla Sicurezza (CUFS), che nasce nel 2010 in seno al Dipartimento di Studi Giuridici dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, il quale, accanto alla trattazione delle tematiche più squisitamente giuridiche, ha voluto sviluppare un’area di eccellenza rivolta allo studio ed alla applicazione delle scienze criminologiche e forensi, della criminalistica e degli studi politologici e sociologici sulla insicurezza. L’interesse e l’esperienza del Dipartimento, in questa area disciplinare, si sono sviluppati negli anni, passando da un approccio incentrato prevalentemente sulla ricerca scientifica e sull’azione formativa ad uno più orientato alla applicazione pratica della disciplina e, quindi, alla risoluzione delle problematiche connesse alla “sicurezza”.

Questo è l’ambito in cui muove il CUFS. Il centro svolge le proprie attività mettendo al centro dei propri programmi la sicurezza, intesa nel suo senso più ampio, dalla security alla safety.

L’azione formativa, che annovera fra i suoi docenti anche membri O.N.A.P, e l’attività di ricerca sono, così, proiettate verso i problemi della sicurezza urbana e delle nuove tecnologie di sorveglianza, verso il sistema organizzativo e formativo delle forze di polizia e delle strutture ‑ formali ed informali ‑ di difesa sociale, verso le tecniche operative di polizia (polizia scientifica, giudiziaria e di prevenzione), verso la preparazione psicologica e culturale nell’uso delle armi, verso la criminalità informatica e quella economico-finanziaria, verso la sicurezza sul lavoro (anche da un punto di vista socio-sanitario) e l’“educazione” alla sicurezza, verso le questioni dell’abuso, del plagio, della violenza sui soggetti deboli, verso le forme di devianza giovanile.

Nascono così il corso di primo e secondo livello sulla Criminalità Informatica (I livello 12-13 ottobre; II livello 9-10 novembre 2012);  il ciclo di riflessioni intorno alla criminologia InsanaMente: l’uomo, la società e i sui vizi (inizio corso 25 novembre 2012), il programma di ricerca PoST ‑ Politiche della Sicurezza e Territorio ed il ciclo di conferenze Polizie a Confronto (25 ottobre 2012).

Da scaricare

News

Il Progetto Bullo in Rete, progetto di prevenzione in tema di Bullismo/Cyberbu...
Il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, la Federazion...
La Famiglia si configura come fattore significativo del processo evolutivo di og...
Il Seminario “Fenomeni settari, strategie condizionanti, culti abusanti e tecn...
Il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Firenze ha organiz...
\r\nAll\'indomani dell\'approvazione della Proposta di Legge n. 3139-B recante \"Dis...
L\'Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici in partnership con il Comune di Lampo...
Il Corso Interdisciplinare di Aggiornamento Professionale Edu-Bullying (Avviso P...
\r\nIl progetto si inserisce in una attività più ampia, elaborata dall’Istitut...
\r\nL’Osservatorio Nazionale Abusi Psicologici (O.N.A.P.) in partnership con l...

Facebook

LOGIN